La Parodontite - Trattamento Laser Indolore

Parodontite o Piorrea

Parodontite Piorrea Vittorio Veneto

La piorrea, conosciuta anche con il nome scientifico di parodontite, è un’infezione cronica e degenerativa, di natura batterica, che attacca il parodonto, quindi l’osso alveolare, il tessuto gengivale e il legamento parodontale: tutti i tessuti di sostegno del dente.

Se non adeguatamente curata può comportare anche la perdita degli elementi dentali, provocando serie alterazioni al sistema masticatorio e all’aspetto estetico del sorriso. Il paziente non ha più la libertà di mangiare tranquillamente e soprattutto di sorridere spontaneamente.

Come si evolve la patologia?

Il primo stadio della parodontite è la gengivite. Un’infiammazione causata dai microrganismi presenti nell’accumulo di placca e di tartaro. Di solito il tessuto gengivale inizia a gonfiarsi, diventa rosso e sanguina. In questo caso si tratta di un’infiammazione superficiale, quindi un’igiene domiciliare corretta e soprattutto costante permette di risolvere velocemente il problema, ripristinando un buono stato di salute di tutta la bocca.

Se, invece, non curata o diagnosticata in tempo, i batteri danno inizio ad una seconda fase del processo infiammatorio, che, per l’appunto, si chiama parodontite.

I batteri cariogeni scendono nelle tasche parodontali, nascondendosi all'interno del tartaro. Lì continuano a riprodursi e a moltiplicarsi velocemente. Le cellule del sistema immunitario cercano di lottare contro i batteri; fino a quando riescono a contrastare i batteri, l’infiammazione è sotto controllo, ma quando il numero dei nemici diventa elevato, allora inizia il processo di ritiro del legamento parodontale e dell’osso alveolare.

La parodontite, nella sua fase iniziale, è estremamente subdola. I pazienti non si rendono conto di nulla, solo il dentista, utilizzando la sonda parodontale, può diagnosticare l'infiammazione parodontale in atto.

Alcune volte, quando la perdita ossea è troppo elevata, il dente diventa irrecuperabile. La perdita dei denti, in questi casi, può essere progressiva. Quando ad esempio si perdono dei denti molari, i premolari vengono sovraccaricati; queste pressioni e continue tensioni meccaniche, alla lunga, danneggeranno la parte del tessuto osso, causando la caduta del dente.

Quali sono i sintomi della parodontite avanzata?

Se l'infezione viene lasciata libera di proseguire, cominciano a comparire i primi sintomi:

  • recessioni gengivali che lasciano scoperte le radici del dente
  • sanguinamento gengivale durante la fase di spazzolamento
  • ipersensibilità al caldo e al freddo
  • alitosi
  • sanguinamento al sondaggio
  • presenza di pus
  • mobilità dentaria iniziale

L’utilizzo del Laser

In caso di parodontite, il laser aiuta a non perdere i propri denti. Negli ultimi anni le moderne tecnologie ed i nuovi approcci terapeutici hanno permesso di salvaguardare i denti, anche molto compromessi, evitandone l’estrazione e successivi interventi implantologici.

La terapia prevede, inizialmente, una serie di sedute di igiene orale da effettuate tramite l’utilizzo del microscopio operatorio. Successivamente si passa alle sedute di laser, indolore, che permette di attaccare ed uccidere tutti batteri nascosti all’interno del dente e delle gengive.

Unendo queste due tecniche è possibile fare una diagnosi accurata dello stadio dell'infezione presente e pianificare una terapia personalizzata, avente l'obiettivo di dimezzare la carica batterica, rendendola gestibile dal sistema immunitario.

Con il nostro specifico programma, il paziente viene seguito passo dopo passo. Il nostro obiettivo principale è proprio quello di non farvi sentire mai soli!

Caso clinico 1 Parodontite Piorrea

Denti Mobili da Piorrea – Risanamento con LASER